7 Errori che Uccidono le Vendite del tuo Ecommerce

By in
77
7 Errori che Uccidono le Vendite del tuo Ecommerce

Esistono molte ragioni alla base di un alto tasso di abbandono del sito o del carrello. La maggior parte sono logiche: prezzi non competitivi, sito poco sicuro,processo di checkout scadente, spese di spedizione elevate,politiche di reso restrittivi. Ma ve ne sono anche altre non così chiare e lampanti.

Anche piccoli errori nel web design, nell’utilizzo delle parole e nella struttura di navigazione del sito possono allontanare i tuoi clienti. In alcuni casi anche chiedendo loro come mai se ne sono andati, non saranno in grado di risponderti chiaramente. L’unica cosa che sapranno dirti è che non si sono sentiti a loro agio.

Per fortuna, in molti casi anche questi errori “nascosti” possono essere individuati e risolti con facilità.

Errori di battitura e scrittura scadente

Parole scritte male o poco chiare agiscono da blocco per la corretta comprensione del testo. Nelle conversazioni private, si può anche sorvolare, ma in un contesto business e marketing possono essere un serio problema.

Per risolvere, abilita un controllore ortografico per evidenziare e correggere tutti gli errori. Esistono degli strumenti gratuiti, ma quelli professionali hanno sicuramente una marcia in più, soprattutto a livello di struttura del testo.

Frasi con lettura difficile

Quando leggiamo, teniamo in considerazione virgole, punto e virgola, frasi, periodi, due punti e tutti gli altri segni di interpunzione. Le frasi troppo lunghe sono di solito faticose da seguire. Ai giorni nostri, il navigatore medio di uno shop online tende a passare velocemente da un punto ad un altro del testo. Pertanto è necessario che qualsiasi cosa scriviamo sia facilmente intelligibile.

Utilizza frasi bravi focalizzate su elementi semplici.

Errate combinazioni di colori

Se il tuo sito ha una frequenza di rimbalzo molto alta, il problema potrebbe risiedere nella combinazione di colori che hai scelto. Non molti visitatori ne sono coscienti, ma i colori hanno una influenza elevata nella nostra psiche. Potrebbe essere il colore del logo o quello delle call to action o delle icone per la navigazione.

Preferenze di colore

Utilizzare la descrizione prodotto fornita dal produttore

I produttori si focalizzano quasi sempre nel descrivere il prodotto dal punto di vista tecnico. Ma tale descrizione è quasi sempre il tipo peggiore di testo che può essere inserito in una scheda prodotto di un ecommerce. In più, spesso è scritta male, è fredda e aiuta poco o niente il cliente a fargli capire se il prodotto che sta guardando è la sua scelta migliore.

Scrivi descrizioni prodotto originali, che vendono, che raccontano. Scrivine diverse per ogni singolo prodotto ed effettua degli A/B test per capire quale descrizione converte meglio.

Foto e video scadenti

Foto e video dovrebbero essere accattivanti e rendere facile al cliente la comprensione di come è fatto il prodotto. Video di scarsa qualità e foto piccole e confuse incrementano la probabilità che il cliente NON acquisti il prodotto.

Utilizza sempre foto e video che rappresentano il prodotto. Se hai la funzionalità di zoom della foto, assicurati di caricare una immagine sufficientemente grande per permettere al visitatore di cogliere i dettagli del prodotto.

Sito non cross device e browser

Idealmente, il tuo sito ecommerce dovrebbe vedersi nello stesso modo sia su PC che su MAC; sia con Chrome, Firefox, Internet Explore, Microsoft Edge e Safari. La versione mobile dovrebbe apparire e funzionare nel medesimo modo sia su Android che si iPhone e iPad.

Assicurati di utilizzare sempre gli standard CSS e HTML.

Non richiedere feedback ai navigatori del sito

Trovare i motivi di una elevata frequenza di rimbalzo e di abbandono del sito/carrello non è mai impresa semplice. Esistono diversi strumenti per indagare, tra cui registrazioni video delle sessioni di navigazione, che permettono di raccogliere informazioni utili per trarre delle conclusioni su cosa migliorare. In particolare, soffermati sui momenti di pausa nello scorrere la pagina e sulle esitazioni nel cliccare un pulsante o compilare un modulo.

E soprattutto, non aver paura di chiedere direttamente ai tuoi clienti se hanno avuto delle difficoltà, attraverso l’utilizzo di semplici questionari. Di norma c’è buona risposta da parte loro, soprattutto se in cambio del loro feedback gli fornisci un dono o uno sconto.

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *